Denti con capsule: di cosa si tratta?

Che cosa si intende per denti capsule?


Che cosa si intende esattamente per "denti capsule"? Le capsule dentali, note anche come capsule dentarie, sono sicuramente una delle protesi dentarie più apprezzate e realizzate dai professionisti di settore, vediamo dunque quali sono le loro caratteristiche.


Anzitutto bisogna precisare che la capsula dentale, al contrario di altri tipi di protesi dentarie come ad esempio il cosiddetto ponte dentale, è una struttura artificlamente realizzata che sostituisce un solo dente mancante oppure gravemente compromesso per via di carie, scheggiature o eventi traumatici e qualsiasi tipo di patologia dentale.


Per i denti le capsule possono essere applicate in due modi diversi: quello più frequente è quello di applicare la capsula su di un dente oramai gravemente danneggiato, magari consumandolo ulteriormente con delle apposite operazioni ortodontiche; altrimenti vi è comunque la possibilità di realizzare, nel caso in cui il dente fosse del tutto mancante, un piccolo impianto osteointegrato.


Affinchè le capsule dentarie siano efficaci e di buon livello, oltre alla qualità della fattura conta tantissimo anche il tipo di materiale impiegato.


Per quanto riguarda la cosiddetta "anima" della capsula, ovvero la parte che ne costituisce la struttura interna, sono molto utilizzati l'oro, l'acciaio, il cromo ed altri materiali, mentre la parte esterna, oltre a rispondere a determinati requisiti, deve consentire alla persona di curare l'igiene orale proprio come i denti naturali, e deve riprodurre al meglio il naturale smalto dei denti, ragion per cui spesso sono impiegati materiali ceramici e zirconio.


Sebbene le capsule dentarie siano leggermente più esposte al rischio di scheggiature, e non abbiano la medesima resistenza, si tratta comunque di elementi che possono sostituire in maniera impeccabile dei denti mancanti o molto compromessi.


Il costo dei denti a capsule artificiali più variare, e spazia indicativamente da 500 euro a poco più di 1.000 euro, tariffa che comprende, ovviamente, anch il servizio che deve garantire il professionista nell'applicazione dell'elemento.


Con il termine capsule si usa indicare, in gergo, anche un altro tipo di struttura di tipo dentistico, ovvero i denti artificiali che sono applicati direttamente su di un impianto osteointegrato, tramite avvitamento.

La confusione tra queste due terminologie è piuttosto diffusa: entrambe le varianti sono definite, appunto, come "capsule", tuttavia dal punto di vista tecnico è più corretto definire in questo modo i denti artificiali appartenenti ad un impianto osteointegrato; le "capsule" utilizzate nella modalità vista in precedenza, ovvero "avvolgendo" il dente danneggiato, andrebbero più propriamente definite come corone dentali.


Ad ogni modo, gli aspetti che accomunano le capsule dentali con le corone dentali sono numerosissimi: si tratta, in entrambi i casi, di veri e propri denti artificiali, i quali devono dunque rispondere a dei criteri di affidabilità piuttosto rigidi per poter essere adoperati come tali.


Questi denti artificiali devono consentire una masticazione impeccabile, anche per quanto riguarda cibi particolarmente ostici o molto duri, devono resistere senza alcun problema agli attacchi batterici degli alimenti o della saliva, e devono consentire ovviamente alla persona di poter curare senza problemi l'igiene orale, proprio come se si trattasse di denti artificiali. 


Dei progressi molto importanti hanno riguardato questi denti artificiali soprattutto per quanto riguarda le tipologie di materiali impiegati; mentre, in passato, i materiali utilizzati per creare questi piccoli denti non si rivelavano impeccabili, oggi si adoperano materiali davvero perfetti per questo genere di utilizzo.


In particolare è o zirconio ad essersi ritagliato degli spazi molto importanti da questo punto di vista: lo zirconio, infatti, non solo risponde in maniera ottimale a tutte le peculiarità tecniche, ma si rivela straordinariamente simile ai denti naturali anche dal punto di vista estetico: la tonalità di colore, infatti, è pressochè analoga, e lo zirconio riesce perfino a riflettere la luce proprio come fanno, normalmente, i denti naturali.


Insomma, oggi nei denti le capsule artificiali possono essere applicate in modalità molto differenti, e riescono a garantire dei risultati che per efficienza, qualità generale ed estetica si rivelano davvero notevolmente superiori rispetto a quelli che era possibile assicurarsi soltanto pochi anni addietro. 

comments powered by Disqus

Iscriviti alla Newsletter

Email

Top news

Le protesi dentarie possono essere mutuabili?

Le protesi dentarie possono essere mutuabili? Le protesi dentarie possono essere mutuabili ? Sono tantissime le persone che si pongono questa domanda, e scelgono lo studio dentistico al quale... Leggi tutto

Come eseguire la pulizia delle protesi dentarie

Come eseguire la pulizia delle protesi dentarie La pulizia delle protesi dentarie è un aspetto di grande importanza per il corretto mantenimento di questi elementi artificiali, senza considerare... Leggi tutto

Adesivi per dentiere: come utilizzarli?

Adesivi per dentiere: come utilizzarli? Gli adesivi per dentiere servono alle persone che utilizzano una protesi dentaria e sentono spesso l'esigenza di mantenerla perfettamente aderente... Leggi tutto