Faccette in ceramica per denti: a cosa servono?

Cosa sono le faccette in ceramica?


Che cosa sono le faccette in ceramica per denti? Le cosiddette "faccette", meglio conosciute come faccette dentali oppure come faccette estetiche, sono dei piccoli elementi che vengono applicati tramiti appositi interventi dentistici sulla parte frontale del dente, ovvero sulla superficie che è visibile quando si apre la bocca o si sorride.


Le faccette in ceramica sono realizzate principalmente con questo materiale, in quanto gli elementi ceramici sono effettivamente in grado di riprodurre in maniera ottimale le caratteristiche estetiche del dente, mantenendo un buon livello di resistenza e di solidità, simile a quello dei denti naturali.


Le faccette in ceramica, dunque, sono applicate sul dente per una finalità prevalentemente estetica: in questo modo, infatti, si può mascherare in maniera molto efficace qualsiasi tipo di difetto estetico della dentatura, dalle macchie alle scheggiature.


Ovviamente nel caso in cui il dente sia interessato da problemi di natura complessa, come ad esempio la carie, piuttosto che badare eslusivamente a non rendere visibile il problema è bene fronteggiare la malattia con trattamenti specifici da mettere in atto presso lo studio di un dentista esperto.


Oltre alla finalità estetica, che è sicuramente quella principale, le faccette in ceramica possono essere impiegate anche per correggere dei piccoli difetti dei denti: le faccette sono spesso consigliate, ad esempio, nel caso in cui si abbiano delle difficoltà di masticazione legate alla presenza di uno o più denti storti.


La correzione della forma dei denti e di difetti di tipo prettamente strutturale della dentatura, come ad esempio il fatto che vi sia eccessiva distanza tra un dente e l'altro, è pressochè l'unico aspetto in cui le faccette dentali riescono ad associare all'aspetto estetico anche un intervento di natura funzionale; per il resto, come detto, questi piccoli elementi hanno certamente nel miglioramento dell'aspetto della dentatura la loro finalità primaria.


Altri casi in cui, piuttosto frequentemente, le faccette dentali sono impiegate sono certamente laddove si presentino dei denti scheggiati o rovinati, per molteplici ragioni, qualora la superficie del dente si riveli danneggiata, oppure anche per ragioni cromatiche, dunque per correggere le cosiddette discromie.


Nel caso in cui un dente presenti, sulla propria facciata, delle macchie, oppure qualora abbia un colore ingiallito o comunque alterato rispetto a quello originario, può essere opportuno procedere con l'applicazione di una faccetta in ceramica: i difetti cromatici dei denti, d'altronde, oggi sono largamente diffusi, anche perchè sono altrettanto comuni abitudini tutt'altro che salutari quali quelle del fumo, dell'alcol o del consumo notevole di caffè, tutte sostanze che possono effettivamente macchiare la superficie dei denti.


Le faccette in ceramica sono senza dubbio le migliori dal punto di vista del materiale, e possono essere realizzate con profondità diverse, sulla base delle esigenze del singolo paziente che sceglie di sottoporsi all'intervento.


Un altro materiale che merita certamente una menzione, e che trova oggi larghi impieghi nella realizzazione di faccette, è inoltre lo zirconio. Lo zirconio, largamente utilizzato anche per la realizzazione di capsule, corone e ponti dentali, è straordinariamente simile ai denti naturali, sia dal punto di vista puramente cromatico, sia per la sua capacità di riflettere la luce.


Questa peculiarità, decisamente interessante, ha reso in breve tempo lo zirconio uno dei materiali migliori in assoluto per realizzare dei denti artificiali di varia tipologia, oppure, appunto, per la creazione di faccette dentali a scopo prettamente estetico.


Il costo delle faccette in ceramica non è basso, se rapportato ad altri tipi di inteventi ortodontici più complessi: per un elemento di questo tipo, il prezzo può oscillare dai 600 euro ai 2.000 euro.


Va sottolineato che le faccette dentali sono una soluzione particolarmente adatta nel caso in cui i denti da correggere siano un numero ristretto; qualora la dentatura necessitasse di correzioni più ampie, dunque nel caso in cui i denti danneggiati siano numerosi, può essere certamente preferibile optare per soluzioni correttive differenti rispetto alle faccette in ceramica. 
comments powered by Disqus

Iscriviti alla Newsletter

Email

Top news

Le protesi dentarie possono essere mutuabili?

Le protesi dentarie possono essere mutuabili? Le protesi dentarie possono essere mutuabili ? Sono tantissime le persone che si pongono questa domanda, e scelgono lo studio dentistico al quale... Leggi tutto

Come eseguire la pulizia delle protesi dentarie

Come eseguire la pulizia delle protesi dentarie La pulizia delle protesi dentarie è un aspetto di grande importanza per il corretto mantenimento di questi elementi artificiali, senza considerare... Leggi tutto

Adesivi per dentiere: come utilizzarli?

Adesivi per dentiere: come utilizzarli? Gli adesivi per dentiere servono alle persone che utilizzano una protesi dentaria e sentono spesso l'esigenza di mantenerla perfettamente aderente... Leggi tutto