Implantologia dentale e relativi rischi: quali sono?

Quali sono i rischi più ricorrenti nel sottoporsi ad un intervento di implantologia?


L’implantologia dentale è una branca della dentistica che consiste nella progettazione e nella realizzazione di impianti aderenti all’osso, in grado di rimpiazzare uno o più denti mancanti in maniera definitiva.


L'implantologia ha rappresentato, senza alcun dubbio, un'autentica rivoluzione nel mondo della dentistica: attraverso soluzioni di questo tipo, infatti, è divenuto possibile restituire una dentatura ottimale anche a quei pazienti che versavano in condizioni particolarmente critiche, dunque ai pazienti con dei denti molto danneggiati oppure perfino del tutto edentuli.


A livello dentistico sono sempre stati fatti dei grandi sforzi al fine di perfezionare questo genere di interventi, tuttavia i risultati che si sono riusciti ad ottenere sono sempre stati decisamente limitati. Capitava piuttosto frequentemente, infatti, di riuscire a realizzare degli impianti dentali strutturalmente impeccabili, i quali però si rivelavano inadeguati per questo tipo di obiettivo dal momento che si verificavano, in maniera quasi sistematica, degli indesiderati rigetti da parte dell'organismo.


Ciò che non si riusciva di fatto a realizzare, dunque, era proprio l'osteointegrazione: i materiali impiegati venivano rigettati dall'osso di sostegno, a volte anche dopo alcune settimane di distanza dal termine dell'intervento, rendendo così inutile l'intera operazione.


Oggi questo aspetto, che rappresenta, come vedremo più avanti, il principale rischio legato alla realizzazione di un intervento di implantologia, è oramai scongiurato in maniera ottimale grazie all'utilizzo di materiali di ultima generazione che si rivelano ideali per questo tipo di intervento.
 

L’impianto che si deve realizzare, quindi, deve essere perfettamente integrato con l’osso (tecnicamente, si definisce non a caso come “osteointegrato”), ed una volta realizzata questa struttura si potranno applicare le corone, ovvero gli elementi in metallo, ceramica o titanio che andranno a sostituire i denti mancanti e che dovranno essere resistenti ai quotidiani interventi di igiene orale ed alla masticazione di cibi di ogni tipo.
 

Alla luce di questo, la scelta dei materiali è fondamentale affinchè l’impianto possa rimanere saldamente ancorato all’osso; come ben sanno i medici, infatti, dei materiali non tollerati dall’organismo possono causare in questi casi dei fisiologici rigetti, i quali comprometterebbero in maniera definitiva l’intero impianto realizzato; questo è proprio uno dei principali rischi nel sottoporsi ad un trattamento di implantologia dentale, e per scongiurare questa ipotesi viene spesso utilizzato il titanio, un materiale che, come hanno dimostrato diversi studi scientifici, è tollerato dall’organismo senza alcun problema.


Il titanio rappresenta oggi la migliore garanzia in assoluto per chi desidera ricostruirsi una dentatura impeccabile, dunque se un professionista propone la realizzazione di un impianto in titanio ha certamente la possibilità di assicurarsi un risultato più che soddisfacente.


Realizzare un’implantologia è un’operazione complessa ed invasiva, dunque nel corso dell’intervento c’è il concreto rischio che la gengiva possa sanguinare, che sorgano dei gonfiori, o al peggio anche delle infezioni; per questo è fondamentale che il dentista operi seguendo attentamente ogni precauzione a tutela del paziente.
Altri lati negativi di questo tipo di intervento sono nel fatto che si deve necessariamente operare un’anestesia piuttosto forte, e che si dovrà riprendere gradualmente ad assumere cibi solidi.


Anche per quanto riguarda quest'ultimo aspetto, tuttavia, c'è da fare una precisazione. I più recenti sviluppi dell'implantologia, infatti, hanno garantito dei progressi molto interessanti per quanto riguarda la possibilità di riprendere in tempi celeri a poter masticare, quindi non c'è affatto da stupirsi se un intervento implantologico moderno offre la possibilità di riprendere le naturali funzioni della dentatura anche a brevissima distanza dal termine dell'intervento.


In particolare è la cosiddetta implantologia a carico immediato ad aver offerto, negli ultimi periodi, dei miglioramenti molto importanti da questo punto di vista. Grazie al "carico immediato", appunto, è possibile applicare sull'impianto osteointegrato le cosiddette corone dentali, ovvero quindi i piccoli elementi che sostituiscono fisicamente i denti mancanti, anche subito dopo il termine dell'intervento.


Per questa ragione, quindi, in questi casi la masticazione può essere ripresa anche a brevissimo termine, quindi ci si può alimentare in modo del tutto normale, dunque anche con cibi solidi, anche subito dopo il termine dell'intervento. 


Un intervento di implantologia eseguito in maniera corretta, comunque, non comporta rischi particolari per il paziente, sia che si tratti di un impianto a carico immediato, dunque con l’applicazione delle capsule contemporanea alla realizzazione dell’impianto, o di un impianto a carico differito, il quale prevede al contrario che si attendano tre o più mesi per procedere all’applicazione delle capsule, per consentire al sostegno una migliore osteointegrazione.


Come detto, appunto, oggi i progressi registratisi in questo settore sono stati tali da rendere pressochè equivalenti, dal punto di vista qualitativo, gli interventi di implantologia dentale a carico immediato con quelli a carico differito. 

comments powered by Disqus

Iscriviti alla Newsletter

Email

Top news

Che cosa è l'implantologia dentale?

Che cosa è l'implantologia dentale? L' implantologia dentale è una tecnica odontoiatrica di recente sviluppo che consente di sostituire in maniera perfettamente funzionale uno o più... Leggi tutto

Implantologia dentale e relativi rischi: quali sono?

Implantologia dentale e relativi rischi: quali sono? L' implantologia dentale è una branca della dentistica che consiste nella progettazione e nella realizzazione di impianti aderenti all'osso, in... Leggi tutto

Gli impianti dentali in titanio: perchè sono considerati i migliori?

Gli impianti dentali in titanio: perchè sono considerati i migliori? Gli impianti in titanio sono senza dubbio i migliori: questo particolare materiale, difatti, si presta alla perfezione a questo genere di... Leggi tutto