Le protesi dentarie possono essere mutuabili?

Pagare una protesi dentaria con mutuo è un'interessante opportunità: è possibile usufruirne?


Le protesi dentarie possono essere mutuabili? Sono tantissime le persone che si pongono questa domanda, e scelgono lo studio dentistico al quale affidarsi anche i base alla possibilità di usufruire di questa modalità di pagamento.


In effetti, i costi per un intervento odontoiatrico di qualità sono piuttosto alti, soprattutto per le operazioni più complesse, quali ad esempio l’applicazione di protesi dentarie di qualsiasi tipologia, sia fisse che mobili.


Per un servizio di questo tipo, infatti, bisogna preventivare all’incirca 2.000 euro, una spesa notevole al di sotto della quale non conviene scendere; delle offerte eccessivamente vantaggiose, infatti, con ogni probabilità celano delle carenze a livello igienico-sanitario, o comunque un servizio di qualità scadente.


In Italia i costi per un intervento odontoiatrico di qualità sono molto superiori a quelli di altri paesi europei, non a caso infatti moltissimi pazienti scelgono, ogni anno, di spostarsi in altre nazioni quali l’Ungheria, la Svizzera, la Romania, la Croazia, per usufruire di cure dentistiche di qualità a dei prezzi notevolmente ribassati.


Il rovescio della medaglia sta ovviamente nel fatto che se dovesse insorgere una qualsiasi problematica o se ci si dovesse sottoporre a delle visite periodiche per il controllo della dentatura, bisognerà viaggiare nuovamente all’estero, prevedendone i costi.


Ad ogni modo, in Italia è possibile farsi applicare delle protesi dentarie mutuabili: diversi studi dentistici e numerose cliniche, infatti, offrono ai pazienti questa interessante opportunità, altri professionisti invece escludono questo genere di pagamento.


E' utile sottolineare, a tal riguardo, che il termine "protesi dentarie" risulta essere effettivamente molto vasto, e non di rado è utilizzato in maniera impropria.


La protesi dentaria corrisponde, esattamente, alla classica dentiera, dunque ad un dispositivo mobile o fisso che viene applicato direttamente sulle gengive al fine di sostituire i denti mancanti o oramai danneggiati.


In realtà, assai spesso con il termine protesi dentarie si usa indicare anche il cosiddetto impianto dentale, dunque una struttura che consente al soggetto di recuperare in modo definitivo una dentatura efficiente e piacevole dal punto di vista estetico al punto da poter essere tranquillamente paragonata ai denti veri.


L'implantologia dentale prevede che si realizzi, appunto, un vero e proprio impianto, il quale andrà a integrarsi direttamente con l'osso, dunque con la parte interna della gengiva. In questa maniera, dunque, si va a creare una struttura stabile, fissa, che diviene di fatto una parte integrante del medesimo organismo.


Una volta realizzato l'impianto dentale, sul medesimo si applicano le cosiddette capsule, ovvero quei piccoli elementi, solitamente ceramici, che vanno a sostituirsi ai denti veri. 


L'implantologia, dunque, riesce ad offrire dei risultati davvero straordinari, e consente di fatto anche ai pazienti edentuli o con una dentatura del tutto rovinata di recuperare dei denti forti e sani, peraltro anche molto simili, sul piano estetico, ai denti veri.


Fondamentale è, in questo tipo di realizzazioni odontotecniche, la selezione dei vari materiali: per la realizzazione dell'impianto vero e proprio si utilizza assai spesso il titanio, un materiale che si è sempre rivelato davvero ottimo per questo tipo di utilizzi in quanto scongiura in modo ottimale il rischio di rigetti fisiologici da parte dell'organismo; per quanto riguarda i denti artificiali, invece, si utilizza quasi esclusivamente lo zirconio, un materiale davvero ottimo non solo per via della sua resistenza, ma anche in quanto straordinariamente simile ai denti veri.


Questo intervento può certamente essere da considerato come uno dei più costosi in assoluto nel mondo della dentistica, soprattutto nel caso in cui di debba ricostruire l'intera dentatura, o comunque una buona parte di essa, per tale ragion moltissime persone si chiedono se gli interventi implantologici possono essere mutuabili, al fine di poter "spalmare" la spesa e renderla così meno impegnativa.


Se si hanno delle difficoltà a sostenere una spesa di questo tipo, tanto elevata quanto tuttavia necessaria, si può contattare un certo numero di studi dentistici specializzati nell' igiene orale e nell'implantologia richiedendo, oltre al preventivo, anche se c’è la possibilità di effettuare il pagamento tramite mutuo; sicuramente non si avranno grosse difficoltà da questo punto di vista, soprattutto se si è disposti a spostarsi in altre città per sottoporsi all’intervento.

 

comments powered by Disqus

Iscriviti alla Newsletter

Email

Top news

Le protesi dentarie possono essere mutuabili?

Le protesi dentarie possono essere mutuabili? Le protesi dentarie possono essere mutuabili ? Sono tantissime le persone che si pongono questa domanda, e scelgono lo studio dentistico al quale... Leggi tutto

Come eseguire la pulizia delle protesi dentarie

Come eseguire la pulizia delle protesi dentarie La pulizia delle protesi dentarie è un aspetto di grande importanza per il corretto mantenimento di questi elementi artificiali, senza considerare... Leggi tutto

Adesivi per dentiere: come utilizzarli?

Adesivi per dentiere: come utilizzarli? Gli adesivi per dentiere servono alle persone che utilizzano una protesi dentaria e sentono spesso l'esigenza di mantenerla perfettamente aderente... Leggi tutto