Ponte dentale o impianto dentale? Differenza di costo

Per rimpiazzare un dente mancante si può ricorrere a queste due diverse soluzioni: qual'è la più conveniente?


Realizzare un ponte dentale o un impianto dentale? Moltissime persone che hanno la necessità di rimpiazzare uno o più denti mancanti si chiedono quale soluzione sia migliore, anche dal punto di vista dei costi.


Tecnicamente, ci sono delle differenze notevoli tra questi due tipi di intervento: l’impianto dentale infatti prevede che il dentista realizzi una struttura osteointegrata, ovvero assimilata all’osso che sostiene la dentatura, sulla quale successivamente sarà applicata una corona la quale sostituirà fisicamente il dente mancante.


Pr questo tipo di realizzazioni, ovviamente, ha grande importanza la scelta dei migliori materiali: i materiali del sostegno devono essere tollerati dall’organismo in modo da evitare ogni rischio di fisiologici rigetti e da questo punto di vista merita sicuramente una menzione a parte il titanio.


Il titanio, materiale davvero ottimo per questo genere di impieghi, ha rappresentato una vera e propria svolta, una rivoluzione, non solo nel mondo dell'implantologia ma anche dell'intera dentistica. Il problema che ha sempre caratterizzato gli interventi implantologici, infatti, è stato quello dei fisiologici rigetti che si verificavano a distanza più o meno breve dal termine dell'intervento, una reazione del tutto naturale dell'organismo.


Tale problema impediva, di fatto, ai professionisti del settore di garantire dei risultati di qualità, dunque l'implantologia è rimasta, per secoli, una branca della dentistica pressochè esclusivamente teorica. L'introduzione del titanio, al contrario, ha risolto questo problema in un modo assolutamente brillante: questo materiale è tollerato in modo perfetto dall'organismo, e, se l'impianto è realizzato in modo corretto, è davvero improbabile che possano verificarsi degli indesiderati rigetti.


Per quanto riguarda la capsula, ovvero l'elemento che viene applicato all'impianto e che va fisicamente a sostituire il dente mancante, si deve scegliere un materiale che possa subentare al dente assente o danneggiato in maniera ottimale sia sul piano funzionale, dunque nella masticazione e nelle quotidiane operazioni di igiene dentale, che sul piano estetico: in questi casi si adoperano spesso il metallo, la ceramica ed anche lo zirconio, il quale garantisce un risultato di primissimo livello persino nella capacità del dente artificiale di riflettere la luce come i denti naturali.


Oltre a questa caratteristica di grande pregio, ovviamente, lo zirconio è anche un materiale di grandissima affidabilità, in grado di mantenersi perfettamente integro anche nella masticazione di cibi molto duri, oppure anche semplicemente nelle quotidiane operazioni di cura dell'igiene orale. 


Nel ponte dentale, invece, si devono applicare tre o più corone unite tra loro per sopperire alla mancanza di un dente. In questo caso, dunque, il dente non è fissato alla gengiva con un impianto osteointegrato, ma semplicemente è unito alle corone applicate sui due denti che lo affiancano.

L’applicazione delle corone sui denti laterali, tuttavia, implica che questi devono essere precedentemente modellati in modo da renderli adatti all’applicazione della corona.


Le differenze di costo tra queste due soluzioni non sono particolarmente evidenti, dal momento che in entrambi i casi la spesa si aggira attorno ai 1.500 – 2.000 euro; più che il costo, in questi casi, bisogna valutare qual è la soluzione più adatta sulla base delle proprie esigenze: un impianto osteointegrato, a differenza del ponte dentale, non prevede alcun intervento sui denti che affiancano quello mancante.


In genere, a prevedere un costo più alto è comunque la realizzazione di un impianto dentale, soprattutto nel caso in cui si abbia la necessità di ricostruire una parte piuttosto grande della dentatura. 


I prezzi di entrambe le soluzioni, dunque della realizzazione di un ponte dentale o di un impianto dentale per sopperire alla mancanza di uno o più denti, possono risultare variabili da professionista a professionista, nonchè a seconda della clinica dentistica cui si sceglie di rivolgersi. 

comments powered by Disqus

Iscriviti alla Newsletter

Email

Top news

Le più diffuse tariffe dei dentisti in Italia

Le più diffuse tariffe dei dentisti in Italia Le tariffe dei dentisti in Italia sono piuttosto uniformi su tutto il territorio nazionale, anche se si può certamente usufruire di offerte... Leggi tutto

Le capsule dentali ed i loro costi

Le capsule dentali ed i loro costi Il termine capsule dentali è in genere utilizzato, nell'ambito della dentistica, in due modi differenti: per intendere gli elementi in ceramica o... Leggi tutto

Ponte dentale o impianto dentale? Differenza di costo

Ponte dentale o impianto dentale? Differenza di costo Realizzare un ponte dentale o un impianto dentale? Moltissime persone che hanno la necessità di rimpiazzare uno o più denti mancanti si chiedono... Leggi tutto