Cos'è il ponte dentario? In quali casi è ideale?

Che cos'è il ponte dentario?


Il ponte dentario è una delle diverse soluzioni che è possibile attuare, tramite appositi interventi, per restituire una dentatura bella ed efficiente ad un paziente i cui denti sono oramai gravemente compromessi. Ma che cos'è, esattamente, il ponte dentario?


Il ponto dentario, anche detto ponte dentale, è una struttura realizzata artificialmente, rigorosamente ad hoc in base alle esigenze della singola persona, che si rivela particolarmente efficace nel caso in cui manchi, nella dentatura, un solo dente oppure due denti l'uno accanto a l'altro.


Il ponte dentario, dunque, è realizzato su due denti naturali che fungono da veri e propri "pilastri", i quali ovviamente devono trovarsi alle rispettive estremità della struttura. Non è affatto un problema se questi denti naturali sono gravemente compromessi, anzi l'applicazione di un punte dentario è in grado di sopperire in maniera molto efficace anche a questo problema.


Non di rado, per la realizzazione del ponte dentario i denti pilastro sono precedentemente lavorati dal professionista che esegue l'intervento, in modo che il ponte possa installarsi in maniera molto efficace.


In sostanza, dunque, il ponte dentario di costituisce di un numero minimo di 3 denti artificiali rigorosamente uniti tra loro: il dente centrale, essendo perfettamente integrato con i denti pilastro, non ha bisogno di essere fissato alla gengiva.


Il ponte dentario, una volta ultimato, deve essere impeccabile dal punto di vista estetico (un lavoro ben eseguito rende impossibile riconoscere la differenza tra il ponte ed in denti naturali), ed ovviamente deve essere di massima efficienza. Oltre a consentire una masticazione perfetta, il ponte dentario deve poter essere curato a livello di igiene orale proprio come i denti naturali.


Per quanto riguarda i materiali adoperati per la realizzazione del ponte dentario, lo zirconio è certamente uno dei migliori, essendo estremamente resistente ed anche estremamente simili ai denti naturali sul piano estetico


E' sicuramente opportuno effettuare una distinzione tra ponte dentario ed impianto dentale, dal momento che spesso queste due strutture dentistiche sono tra loro confuse; sebbene in entrambi i casi la finalità è quella di restituire una dentatura efficiente ed esteticamente piacevole a chi ha dei denti oramai molto compromessi o rovinati, vi sono delle caratteristiche tecniche piuttosto distanti.


Abbiamo già visto, infatti, come è strutturato un ponte dentario, l'impianto dentale al contrario è una struttura odontotecnica che prevede la realizzazione di un vero e proprio impianto da integrare direttamente con l'osso di sostegno. Non si sta parlando neppure in questo caso, quindi, di un qualcosa di mobile, al contrario esclusivamente di una struttura fissa che diviene parte integrante, in modo definitivo, dell'organismo.


L'impianto realizzato è detto "osteointegrato" proprio perchè, appunto, si integra direttamente con l'osso interno alla gengiva, e su questo impianto, una volta ultimato l'intervento, sono applicate in modo semplice ed agevole le varie corone dentali, anche in questo caso spesse volte realizzate in zirconio.


Per quanto riguarda la struttura dell'impianto, un materiale davvero eccezionale che ha rappresentato un'autentico punto di svolta nella storia dell'implantologia è sicuramente il titanio: questo materiale, infatti, è tollerato molto bene dall'organismo, ciò significa che negli impianti dentali realizzati in titanio il rischio che possano verificarsi fisiologici rigetti da parte dell'organismo è praticamente nullo


Con questa distinzione, dunque, è certamente ancor più semplice quali sono le caratteristiche del ponte dentario, e cosa lo distingue da un altra struttura molto impiegata a livello dentistico, ovvero appunto l'impianto dentale osteointegrato cui abbiamo appena fatto riferimento.


Un punto in comune che rende molto simili queste due soluzioni, come detto, è rappresentato proprio dallo zirconio, materiale affidabile, resistente e straordinariamente simile ai denti naturali, al punto da essere assai spesso impiegato per realizzare dei denti artificiali, che si tratti di un ponte dentario, appunto, o di corone dentali da inserire in un impianto. 
comments powered by Disqus

Iscriviti alla Newsletter

Email

Top news

Le più diffuse tariffe dei dentisti in Italia

Le più diffuse tariffe dei dentisti in Italia Le tariffe dei dentisti in Italia sono piuttosto uniformi su tutto il territorio nazionale, anche se si può certamente usufruire di offerte... Leggi tutto

Le capsule dentali ed i loro costi

Le capsule dentali ed i loro costi Il termine capsule dentali è in genere utilizzato, nell'ambito della dentistica, in due modi differenti: per intendere gli elementi in ceramica o... Leggi tutto

Ponte dentale o impianto dentale? Differenza di costo

Ponte dentale o impianto dentale? Differenza di costo Realizzare un ponte dentale o un impianto dentale? Moltissime persone che hanno la necessità di rimpiazzare uno o più denti mancanti si chiedono... Leggi tutto